• Zhé Zhi, scalda salviette modulare

    concept sviluppato per il concorso "Design Warm Contest" indetto da Scirocco H - in collaborazione con gli studenti Amalia Nani (Università degli Studi di Torino - Conservazione e restauro dei Beni Culturali) e Eugenio Lambri (IED Torino - Trasportation & Car Design)

    Zhé Zhi si ispira all'antica tradizione dell'origami, ricercando una sintesi formale semplice, che richiami a dei gesti comuni come tagliare e piegare fogli di carta. L'origami tradizionale era infatti molto meno rigido rispetto a quello moderno e faceva frequente uso di tagli, oltre a non partire da basi necessariamente quadrate.
    Combinando una tecnica derivante da una tradizione secolare con le più moderne tecnologie, Zhé Zhi è stato concepito come una sottile lamina, proprio come un sottile foglio di carta che si deforma all'atto meccanico del taglio e della piegatura.